ramo-mondo

Di cosa stiamo parlando? Che cos’è Ecopassaparola e perchè lo promuovo?

Come tante persone impegnate in un percorso di crescita personale o semplicemente di auto-osservazione, ci troviamo ad essere persone sempre diverse e portare la nostra attenzione sui vari petali della nostra esistenza.
Wow sto scrivendo con un tono alto o per lo meno ascendente direi… :-).
Bè la premessa serve a spiegare la ritrovata necessità di avvicinarmi alla natura per quanto posso, per quanto riesco (schemi permettendo).
Mi imbatto quindi l’anno scorso in un Network Marketing dove, per la prima volta, vengo attratto sinceramente per la direzione sostenibile e salutista.
Ebbene si, si tratta di una linea di prodotti veramente folta e di cui sto sperimentando mentre scrivo un paio di prodotti per la pulizia di piatti, stoviglie, pavimenti, acciai, vetri, e diverse cose in ambito casalingo.

slide1

Usano solamente oli essenziali della frutta e microorganismi presenti in natura, senza modifiche di alcuna sorta, rigorosamente vivi e attivi nel loro contesto specifico.
Il concetto è quello di inserire una massa sufficiente di batteri che operano un’azione rigenerativa e antiossidante attorno.
Per un “Principio di Prevalenza” se inseriamo queste colture in un ambiente ossidante e degenerativo otteniamo un’inversione di tendenza.

Come fanno?
La maggioranza dei batteri che sono presenti in natura, dentro e fuori di noi, hanno un ruolo neutro e vengono guidati dal gruppo “Leader” o “Conduttore” che trovano attorno.

La tenologia dei Micoorganismi Effettivi® appena descritta permette di fornire un adeguato gruppo di “Batteri che danno il Buon Esempio” ed instaurare così un circolo Virtuoso e Sostenibile.

Per ora sto usando la soluzione al cedro ed al limone da un anno e mi trovo molto bene.

Se vuoi informazioni o sei interessato a saperne di più ti invito alla mia pagina da Distributore prodotti, dove puoi trovare cataloghi, foto, documentazione e naturalmente decidere di diventare Cliente o Incaricato nel mio Team:
http://www.ecopassaparola.net/alessandromaiorana

Commenti Facebook