Quest’oggi ti parlo Ciro, un papà speciale come tanti, che vuole bene alla sua famiglia e ci tiene a preservare e coltivare il loro benessere. Vive nel lodigiano e si impegna ogni giorno nell’essere un esempio d’amore incondizionato, crede che le persone siano libere di essere ciò che sono; lo definisce “pensiero ottimista assoluto”.

Ciro l'eroe della nostra storia di oggi
Ciro l’eroe della nostra storia di oggi

Si occupa di consulenze in astrologia meditativa e segue la sua scelta vegetariana dal 1988. Si è sempre abituato ad andare controcorrente

 “ai tempi in cui iniziai il vegetarianesimo non c’era nulla per sostenerlo comodamente” – afferma – “tuttavia ora con le prove scientifiche che la sostengono, la scelta VEG potrebbe essere considerata con agio a partire dall’infanzia”.

Questa è la storia di un padre che voleva svezzare la propria figlia secondo le sue conoscenze e voleva il riconoscimento di questo diritto e delle sue capacità di prendersi cura di questo delicato passaggio.

Convinto e sostenuto dalle ultime ricerche scientifiche in questo ambito si è rivolto a diversi pediatri prima e alla direzione della sanità pubblica in seconda battuta scoprendo la realtà della sanità pubblica locale.

“Ritengo che questo tipo di scelta non debba essere sostenuta solo da alcuni medici di elite, che ricevono privatamente, bensì dal più accessibile e credibile organismo pubblico preposto”

A seguito della visita “obbligatoria” dalla pediatra di famiglia, a fine Aprile di quest’anno, si sente dire che senza alimenti animali la loro figlia avrebbe avuto danni irreversibili e decide assieme alla moglie di cercare un’altro medico. In una settimana di ricerche e di telefonate riceve solo risposte di rifiuto dai dottori della sua zona .

Ha scelto allora di documentarsi ed ha stilato una lettera di protesta e richiesta per colmare questo gap assistenziale. L’ ufficio preposto di Lodi dopo analisi di un paio di settimane dichiara di non potere risolvere il suo caso e gira la sua informativa alla direzione di Milano.

A metà Maggio siamo stati contattati telefonicamente e ci è stato chiesto di dimostrare le nostre capacità alimentari in un dialogo con una dietista vegetariana esperta.

A seguito di ciò vengono “riconosciuti capaci” di seguire la loro figlia nel quotidiano e per le visite ordinarie di carattere generale la sanità gli concede in deroga, a inizio Giugno, l’ unica dottoressa vegetariana del Lodigiano che altrimenti non avrebbe potuto assisterli per sopraggiunto numero massimo di assistiti (Ecco il documento che lo comprova)

Il direttore del Distretto per l’Appropriatezza del Servizio Sanitario milanese, anche egli vegetariano ,dopo un lungo e piacevole scambio telefonico disse a Ciro di essersi prodigato già in passato per la istituzione di consultori VEG nei distretti sanitari …tuttavia sosteneva , ” se gli utenti non lo richiedono… “.

Mi ha suggerito quindi di promuovere la mia procedura tra i miei conoscenti VEG di rendera pubblica affinché il servizio si possa adeguare alle esigenze dei cittadini senza più pregiudizi e disinformazione.

A detta di Ciro molte famiglie scelgono di rimanere nell’ombra con il rischio di applicarsi in una così delicata tematica affidandosi al “fai da te” e tutto ciò si presta ad una facile strumentalizzazione da parte di molti media.

“Cosa consigli agli amici che leggono la tua storia e si sentono ispirati a seguire le tue gesta?”

Ritengo la mia una scelta alimentare sana e rispettosa dell’ambiente nella sua totalità. Scrivete ai vostri Uffici Relazione con il Pubblico per avere un pediatra od in medico di base che sia capace di assistere un vegetariano.

Nella richiesta consiglia di citare il documento del S.i.n.u datato 2015 che, dopo accurate ricerche indipendenti, ha attestato la conducibilità di diete VEG in ogni fase della vita
(Si può facilmente trovare e scaricare dalla rete)

Chiedete inoltre di essere sottoposti a certificazione alimentare che attesti di conoscere gli equilibri di questa alimentazione . Preparatevi e documentatevi con un ottimo libro:
“Figli vegetariani” di Luciano Proietti e inoltre dal sito http://www.scienzavegetariana.it

Se volete risposte o avere suggerimenti più mirati, potete contattare Ciro tramite la sua pagina Facebook oppure il suo gruppo e perché non provare anche una consulenza astrologica?

Spero che questa storia di abbia emozionato come lo fece con me ascoltandola la prima volta :-), ricorda #esprimiti !

A presto!

Commenti Facebook
Share

Commenti Facebook

Leave a Reply

Your email address will not be published.